fbpx
Tutte le detrazioni fiscali per gli infissi

Si parla spesso di detrazioni fiscali, Bonus Casa, sima bonus, detrazione 50 e altre agevolazioni. Ogni incentivo è inerente a tipologie diverse di lavori in casa, quasi tutte volte al risparmio energetico.

Con la nuova Legge di Bilancio 2020 si torna a parlare di detrazioni fiscali e di ecobonus, che molto probabilmente sarà prorogato fino al 2021. Ecco, dunque, che diventa necessario un piccolo riepilogo delle varie agevolazioni di cui possiamo usufruire e in quale misura.

Detrazioni risparmio energetico

Abbiamo già parlato di questo argomento, che tutti riconoscono con il nome di Ecobonus. Si tratta di detrazioni fiscali per il risparmio energetico che interessano persone fisiche e giuridiche, enti privati, ma anche pubblici.

Abbiamo la possibilità di usufruire della detrazione 65% per interventi di coibentazione dell’involucro opaco, per l’acquisto e il montaggio di generatori ibridi, per fare un esempio. Invece, la detrazione 50% interessa gli infissi, le finestre, le schermature solari, le caldaie.

Infine, ci sono le detrazioni fiscali al 70% e 75% destinate agli interventi condominiali. Comunque, la misura delle agevolazioni può arrivare fino all’85% di sconto, se gli stessi interventi sono realizzati in edifici che si trovano nelle zone sismiche 1, 2 o 3.

Incentivi ristrutturazione antisismica

Il Sisma Bonus è l’agevolazione fiscale che è stata prorogata fino al 2024. Si tratta di detrazioni fiscali da applicare su interventi che hanno l’obiettivo di adeguare edifici a rischio sismico.

Le misure dell’agevolazione sono le seguenti:

  • 50% su una spesa massima di 96.000 euro per unità immobiliare;
  • 70% e 80%, quando l’intervento ha ridotto di uno o due classi il rischio sismico dell’edificio;
  • 75% e 85% per gli edifici condominiali.

Incentivi statali ristrutturazione

Per quanto riguarda la detrazione ristrutturazione, il bonus è del 50% e riguarda le spese che non superano i 96.000 euro. In questo caso, i lavori che beneficiano della detrazione fiscale ristrutturazione riguardano la manutenzione ordinaria o straordinaria degli immobili.

Un esempio di lavoro di manutenzione straordinaria è relativo alla sostituzione di infissi e serramenti. Non a caso la misura della detrazione è la medesima dell’Ecobonus. Invece, un esempio di manutenzione ordinaria è la tinteggiatura oppure la manutenzione dell’impianto di riscaldamento.

I lavori di manutenzione straordinaria che riguardano le singole unità immobiliari godono non soltanto del Bonus Ristrutturazione. Infatti, è possibile fare richiesta anche per le altre detrazioni fiscali: Ecobonus, Bonus Mobili e Bonus Verde.

Detrazioni fiscali: tutte le misure

Di seguito riportiamo i diversi incentivi statali che interessano i lavori per il risparmio energetico e non solo.

  • Bonus casa: detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie (art. 16 bis del DPR 917/86) – agevolazioni al 50%;
  • Ecobonus: agevolazioni fiscali per la riqualificazione energetica (ex legge 296/2006) – detrazioni del 50% 65% 70% 75% 80% 85%;
  • Sismabonus: detrazioni fiscali per la riduzione del rischio sismico (art. 16 del decreto-legge 63/13) – agevolazione 50%, 70% 75% 80% 85%;
  • Bonus Verde: 36% fino a un importo massimo di 5000 euro.