soluzioni isolamento termico

L’isolamento termico è una delle componenti critiche nella progettazione di un nuovo edificio o nella ristrutturazione di un appartamento.

Se per dissipare le rumorosità esterne si utilizzano soluzioni come le finestre antirumore, per limitare la dispersione termica è necessario intervenire su più punti.

Nel caso di una nuova costruzione, sarà fondamentale assicurarsi che l’intero progetto soddisfi i più alti standard in termini di isolamento termico ed acustico. Per quanto riguarda i lavori di ristrutturazione, sono diverse le opzioni che permettono di incrementare le performance isolanti.

Scoprile in questo articolo di ALsistem Calabria.

A cosa serve l’isolamento termico e come ottenerlo?

Necessaria per garantire la massima abitabilità di ogni ambiente, l’eliminazione della dispersione termica è un’operazione prioritaria in quanto migliora:

  • Salute: l’eliminazione dei ponti termici e la riduzione degli sbalzi di temperatura previene la formazione di muffe, queste possono contenere batteri alla base di malattie respiratorie;
  • Consumi: il calore accumulato con i sistemi di riscaldamento non viene disperso verso l’esterno, in questo modo sarà necessaria meno energia per mantenere la temperatura desiderata;
  • Impatto ambientale: il minore utilizzo degli impianti di climatizzazione si traduce anche in una maggiore eco-sostenibilità dell’edificio, che potrebbe beneficiare di una classe energetica superiore.

In parole brevi, isolare termicamente una struttura permette di avere ambienti freschi in estate e caldi in inverno col minimo apporto energetico.

Nei prossimi paragrafi troverai alcune soluzioni che ti aiuteranno a migliorare l’isolamento termico della tua casa.

Serramenti a taglio termico

Non tutti sanno che l’infisso gioca un ruolo fondamentale nella lotta alla dispersione termica. Le recenti innovazioni hanno permesso di potenziare notevolmente l’isolamento termico grazie ai serramenti a taglio termico.

Questa tecnologia si basa su una struttura del profilo interno dotata di uno strato di isolante che “taglia” letteralmente i ponti termici eliminando ogni forma di dispersione del calore.

A differenza delle classiche finestre, che possiamo definire a “taglio freddo”, le varianti a taglio termico migliorano notevolmente l’efficienza di un edificio e sono ormai diventati la norma in ogni tipo di struttura.

Per sapere se in casa hai dei serramenti a taglio termico, ti basterà aprire un’anta e verificare la presenza di un elemento in plastica o di altro materiale non metallico che percorre l’intero profilo dell’infisso: questo indica che c’è un isolante tra la parte interna ed esterna della finestra.

Se anche a seguito dell’installazione di infissi a taglio termico dovessi riscontrare problemi col riscaldamento degli ambienti, dovrai procedere con più invasivi interventi murari, scopri quali nel prossimo paragrafo.

Il cappotto termico

Ben noto tra gli interventi mirati all’efficientamento energetico degli edifici, il cappotto termico è una delle soluzioni più efficaci e viene effettuata all’esterno della struttura.

Consiste nell’installazione di una serie di pannelli isolanti direttamente sulle pareti dell’abitazione, questi vengono rivestiti ed intonacati in modo da adattarsi al resto delle mura per colore e forma.

I vantaggi offerti dal cappotto termico si riscontrano immediatamente con una netta riduzione dell’umidità, oltre che una maggiore capacità di trattenere il calore in inverno. Allo stesso modo protegge dai raggi solari impedendo ad essi di riscaldare eccessivamente gli interni.

Esistono varianti di cappotto termico interne, queste permettono di migliorare l’isolazione terminca anche dove non è possibile intervenire sulle pareti esterne. Il costo di questi interventi è minore, ma vanno bilanciati ad una riduzione dell’area calpestabile in casa.

Continua a leggere per saperne di più sull’isolamento interno con pannelli.

I pannelli isolanti

Come riportato in precedenza, questa tecnica viene effettuata direttamente dall’interno della struttura. Il suo grande vantaggio è che non è necessario un pesante intervento murario, in quanto i pannelli vengono applicati direttamente sulle pareti e rivestiti in modo da adattarsi al contesto.

Inoltre, a differenza del cappotto esterno, l’isolamento termico con pannelli è un intervento molto rapido, questo si traduce in un drastico taglio nei costi di manodopera. I pannelli coibentati godono di grandi performance e permettono di ottenere anche importanti livelli di isolamento acustico: un doppio vantaggio a favore del comfort abitativo.

Che si tratti di un cappotto esterno o uno interno, i pannelli devono basarsi su materiali di alta qualità per garantire le massime prestazioni isolanti, scopri i migliori nel prossimo paragrafo.

I giusti materiali isolanti

Per raggiungere il maggiore livello di isolamento termico, bisogna conoscere bene le caratteristiche dei vari materiali presenti sul mercato.

Tra i più diffusi troviamo:

  • Lana di roccia: un materiale naturale capace di sigillare con grande efficacia le pareti, oltre a fornire un elevato grado di protezione dagli incendi;
  • Alluminio: largamente utilizzato per serramenti ed infissi, l’alluminio rappresenta la scelta ideale combinando un’eccellente resistenza meccanica ad ottime performance di isolamento termico dovuta alla sua bassa conducibilità termica;
  • Sughero: molto utilizzato in edifici in progetti “green”, il sughero riesce ad eliminare con grande efficacia l’umidità e previene l’ingresso di rumorosità moleste dall’esterno;
  • Schiuma poliuretanica: estremamente versatile e adatta ad ogni contesto, si presenta come una schiuma soffice che si intrufola in ogni intercapedine, sigillandola;
  • Polietilene espanso: è una resina termoplastica generalmente utilizzata per creare lo strato isolante all’interno di un serramento. Taglia con grande efficacia i ponti termici e garantisce isolamento acustico.

Tra le recenti novità a favore dell’isolamento termico, segnaliamo anche l’intonaco termoisolante. Si tratta di una speciale miscela che prevede il tipico preparato per l’intonaco in abbinamento ad elementi come il sughero o la perlite espansa. Questo particolare mix, utilizzabile sia all’interno, sia all’esterno, riesce a ridurre la dispersione termica senza applicare pannelli.

La maggior parte degli interventi di efficientamento energetico godono di importanti incentivi statali, questi ti permetteranno di risparmiare importanti cifre beneficiando dello sconto in fattura.

Vuoi migliorare l’isolamento termico della tua abitazione e sfruttare dei vantaggi offerti dagli Ecobonus statali? Contattaci per maggiori informazioni sullo sconto in fattura e sulle soluzioni da noi proposte.

    Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.