chiudere il balcone con profilo di alluminio termico

Il balcone è una zona della casa con molti usi: può fungere da giardino da allestire con sedie, piante e tavolini. Quando invece è una zona abitabile è opportuno chiuderlo ai lati. Ma è necessario osservare delle regole.

In questo articolo di Alsistem ti spieghiamo come chiudere un balcone, operazione per la quale sono molto indicati i profili in alluminio a taglio termico. Questa soluzione offre ottime prestazioni in chiave di risparmio energetico.

Perché usare i profili in alluminio per chiudere balconi?

I profili in alluminio per chiudere i balconi sono la scelta migliore per rispondere alle esigenze di estetica e praticità. Innanzitutto offrono una protezione completa contro tutti gli agenti atmosferici, come neve, pioggia e umidità.

Inoltre innalzano il livello di privacy, proteggendo il balcone da occhi e sguardi indiscreti. Una problematica che si verifica soprattutto nelle seconde case in estate, dove il balcone diventa spesso una zona abitabile e quindi è richiesta una maggiore privacy. Inoltre i profili in alluminio assicurano una notevole protezione contro il sale marino.

I piccioni rappresentano nemici “giurati” dei balconi. Ancora una volta la soluzione ideale è rappresentata dai profili in alluminio, che impediscono l’ingresso di questi volatili.

Quali sono i permessi per chiudere un balcone?

Eccoci ad una domanda importante: come chiudere un balcone senza permessi? Al di sotto di certe metrature la chiusura del balcone è un intervento libero, senza necessità di permessi. Le normative però possono cambiare a seconda dei comuni.

Se abiti in un condominio ti consiglio di informarti presso l’amministratore. Le regole condominiali potrebbero infatti presentare delle limitazioni in riferimento alla forma ed al colore dei profili in alluminio.

Idee per chiudere un balcone: i profili più indicati

I profili in alluminio e legno sono tra le soluzioni più gettonate. Il calore e l’intimità del legno si fonde con la praticità dell’alluminio, assicurando eccellenti prestazioni in termini di efficienza energetica.

In alternativa ci sono i profili in alluminio standard, realizzabili in diverse forme e dimensioni e quindi adattabili ad ogni necessità. Stesso discorso vale per i sistemi modulari, facili da assemblare e capaci di integrarsi con ogni ambiente.

Se punti al massimo risparmio in chiave energetica ed economica, i profili a taglio termico sono sicuramente l’opzione migliore.

Come chiudere balcone: con i vetri, con una ringhiera e con un box

  1. Per chiudere un balcone con vetri hai due opzioni:
  • chiudere la parte superiore con un tetto;
  • alzare le barriere protettive laterali, ricreando un ambiente dove rilassarsi.
  • Come chiudere un balcone con ringhiera

Se hai necessità di chiudere un balcone con ringhiera, è consigliabile scegliere una copertura che arrivi almeno fino al piano del calpestio. Molto dipende dallo spazio a disposizione, ma la vetrata a fisarmonica è una delle soluzioni più indicate. Puoi infatti chiudere il balcone, permettendo comunque ai raggi solari di entrare e senza occupare spazio eccessivo.

  • Come chiudere il balcone con un box

Disponi di un balcone con un box? Lo spazio è ancora più ridotto, quindi devi optare per soluzioni efficaci di dimensioni contenute. I profili scelti devono favorire l’isolamento termico e, se lo desideri, puoi adottare soluzioni specifiche per attutire i rumori esterni.

Se hai una casa al mare, la soluzione del profilo con taglio termico per la chiusura del tuo balcone è l’ideale, in quanto uno dei plus dell’alluminio è la resistenza alla corrosione del sale marino.

Abbiamo tantissime proposte per chiudere il balcone, adattabili ad ogni esigenza. Vuoi saperne di più? Contattaci ed insieme troveremo l’alternativa più indicata secondo le tue necessità.

    Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.