finestre all'inglese di tipo sporgente

Le finestre aggettanti sono un tipo di finestra che fuoriesce dalla facciata dell’edificio. Questo modello di finestra amplia la percezione spaziale dell’interno dei locali abitati, andando ad allargare i limiti imposti dalla struttura delle pareti. All’esterno crea un ritmo di volumi che genera movimento visivo con giochi di luce e ombra.

In Italia si è soliti vedere case e palazzi le cui finestre sono in linea con la facciata, e anche per le portefinestre il discorso non cambia. L’unica differenza è che è data la possibilità di uscire su un terrazzino. Le finestre aggettanti, infatti, sono in tipico stile inglese, ad effetto “veranda” per intenderci, ma esistono anche altri modelli.

Le case oggi tendono ad avere spazi ridotti per ragioni costruttive, perciò anche da noi comincia ad aumentare la richiesta di installazione di finestre aggettanti, perché:

  • Valorizzano le dimensioni contenute dei locali,
  • Accolgono maggior luce;
  • Offrono una relazione con l’esterno inusuale.

Scegliere di installare finestre aggettanti nella propria casa significa arredare anche l’aspetto esteriore del proprio immobile, con una ricerca del design che può andare dal minimalismo geometrico alla classicità dello stile inglese.

In questo articolo approfondiremo la relazione tra finestre aggettanti e balconi e quali sono le normative che regolamentano l’installazione di questi elementi architettonici, in particolare nei condomini.

Finestre aggettanti e finestre sporgenti, c’è differenza?

Generalmente si associa alle finestre aggettanti l’aspetto tipico delle finestre a bovindo, o bow window, esattamente quel tipo di finestre sporgenti tipicamente inglesi che offrono un’estetica elegante e moltissima luce all’interno degli ambienti, come detto poco sopra.

Esistono però altri modelli di finestre sporgenti che possiamo considerare per fare chiarezza sull’estetica di queste aperture:

  1. Bow window;
  2. Bay window;
  3. Garden window;
  4. Erker;
  5. Finestre a scatola/modulo;

Le finestre Bow e Bay window si differenziano tra loro per la quantità di volume aggettante rispetto alla facciata. La Bow window è più arcuata e tondeggiante, mentre la Bay window sporge molto, ha base solitamente esagonale ed offre la possibilità di ricavare uno spazio di arredo con cassapanche su cui sedersi.

La Garden window è un’evoluzione dei modelli precedenti che propone una sorta di terrazzino interno su cui esporre il proprio vivaio domestico ed è completamente aggettante rispetto alla facciata.

Il modello Erker è tipico delle costruzioni tedesche, e si tratta di una costruzione sostenuta da travi in legno che fuoriesce integralmente dalla facciata, ed è illuminata da finestre su tutti i lati.

Altri modelli di finestre aggettanti possono essere quelle a scatola – prevedono una contornatura esterna, generalmente quadrata – che assicura protezione dalle intemperie e dalla luce diretta del sole nelle ore più calde. All’esterno questo tipo di finestra conferisce un aspetto modulare alla facciata.

Finestre, balconi aggettanti e balconi incassati tutto quello che c’è da sapere

Esiste la possibilità di integrare armonicamente questi modelli di finestre con le due forme principali di balcone:

  • il balcone aggettante;
  • il balcone incassato.

Per balcone aggettante si intende il tipico terrazzino che fuoriesce dalla parete delle case e dei condomini, con varie dimensioni e profondità.

Viene di solito costruito in muratura o con ringhiera in legno o ferro battuto di protezione. Questo tipo di balcone può essere chiuso da vetrate, creando una veranda per ricavare uno spazio esterno che si mantiene protetto anche in inverno.

I balconi incassati, invece, sono quelli costruiti a filo della facciata, con porte finestre ampie, ringhiere e parapetti di protezione. Non sporgono rispetto ai muri perimetrali dell’edificio.

A seconda delle esigenze di costruzione o di ristrutturazione è possibile creare delle fusioni estetiche tra i modelli di finestra sopra elencati e i balconi tradizionali. Nel caso delle case private la libertà costruttiva è legata solo a fattori di budget e di design. Per quanto riguarda il rifacimento delle facciate dei condomini il discorso è strettamente connesso alla normativa.

La normativa dei condomini per finestre e balconi

Per quanto riguarda la possibilità di installare finestre aggettanti e/o balconi aggettanti o incassati, se si tratta di un condominio occorre necessariamente fare riferimento alla legge, e quindi interpellare il proprio amministratore di condominio per non incappare in sanzioni e abusivismi edilizi.

La Cassazione ha sancito che la proprietà, e quindi la manutenzione, dei balconi di tipo aggettante è prerogativa del condomino che detiene il diritto reale di godimento dell’appartamento, in quanto consiste in un prolungamento della proprietà in cui si abita.

Ciò significa che se il balcone in questione è situato al primo piano, colui che vive nell’appartamento di sotto non può installare tende e strutture a vetro senza il consenso del proprietario del terrazzo di sopra.

Per quanto riguarda i balconi incassati, essi sono considerati parte della struttura condominiale e quindi la manutenzione dei balconi di questo tipo spetta a tutti i condomini suddividendo la spesa in millesimi tra proprietari.

L’installazione di finestre e vetrate in questo caso deve:

  1. Rispettare i diritti di tutti gli inquilini del condominio, che non devono trovarsi a disporre di superfici inferiori;
  2. Essere sicure dal punto di vista strutturale e architettonico;
  3. Non devono ledere l’estetica del condominio.

Per essere sicuro di rientrare nelle normative e poter installare i modelli di finestre e balconi più in linea con le tue esigenze, contatta i nostri consulenti e richiedi un preventivo.

Compila il form e richiedi un preventivo infissi ad ALsistem Calabria.

    Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.