funzioni canalina termica

La canalina termica è uno degli elementi più importanti delle nostre finestre, perché funge da anello di congiunzione tra due lastre di vetro (vetrocamera) ed è l’unica parte che mette in contatto diretto l’interno e l’esterno.

In questo articolo vedremo le principali funzioni di una canalina termica, le sue tipologie e i vantaggi dell’installazione nelle nostre abitazioni.

Cos’è la canalina termica?

La canalina termica è un tipo di canalina realizzata con materiale isolante. Viene posizionata su tutto il perimetro dei due vetri e ha appunto la funzione di tenerli uniti.

Può essere realizzata in varie dimensioni, a partire da quelle di spessore molto ridotto e che ormai non vengono quasi più utilizzate, fino a quelle molto grandi, anche 27mm.

Canalina termica in alluminio a taglio freddo vs. a taglio termico

Esistono due tipologie di canaline termiche: a taglio freddo e a taglio termico.

Molti non sanno che preferire le semplici canaline in alluminio, cioè quelle a taglio freddo, può rivelarsi davvero una pessima scelta. La canalina in alluminio classica, infatti, comporta un’enorme dispersione di calore e di conseguenza costi molto più elevati per le bollette energetiche. La canalina in alluminio a taglio termico invece, garantisce prestazioni termiche ottimali agli interni con un conseguente risparmio in bolletta.

Per fare un paragone, sarebbe come tenere un asciugacapelli acceso per un’intera giornata. Inoltre, alcuni tipi di canalina maggiormente isolanti permettono di avere meno rumori all’interno dell’abitazione.

Dal momento che la funzione principale di questo elemento è isolare, capiamo perché utilizzare le canaline a taglio freddo può non essere la scelta giusta.

I problemi che potrebbero derivare dall’utilizzo della canalina in alluminio classica

I problemi che potrebbero derivare dall’utilizzo della canalina in alluminio classica sono:

  1. Freddo in inverno e caldo in estate, dunque aumentano i costi di riscaldamento e condizionatori;
  2. La produzione di un ponte termico lineare, che causerà condensa lungo il perimetro del vetro, anche con le finestre aperte.

L’unico modo di rimediare a questo problema è fare in modo che il calore non esca e interrompere così il ponte termico.

Come farlo? Sostituendo gli infissi attuali con infissi anticondensa a taglio termico, dunque installando all’interno del vetrocamera una canalina termica che possa isolare e risolvere appunto il disagio della condensa.

Come mai molte aziende utilizzano ancora canaline in alluminio non termiche?

Più del 60% delle finestre viene ancora realizzato con semplici canaline in alluminio.

Le motivazioni potrebbero dipendere dal fatto che:

  • L’alluminio è facilmente reperibile;
  • Il costo è inferiore rispetto ad altri materiali;
  • Non si conoscono abbastanza bene i materiali che potrebbero sostituirlo.

Esistono numerosi materiali che consentono di isolare gli interni.

Tra questi abbiamo:

  • Schiuma strutturale, altamente isolante;
  • Plastico;
  • Carbonio;
  • Acciaio inox.

La caratteristica di tutti questi materiali è che riescono a trattenere il calore senza disperderlo all’esterno. Le canaline così realizzate prendono il nome di canaline warm edge, o a bordo caldo.

Le prestazioni delle canaline si misurano attraverso la loro ‘’capacità termica lineare’’, che quantifica il calore che riesce a passare all’interno di un dato materiale. In particolare, per metterle a confronto, vediamo che:

  • La canalina in acciaio inox lascia passare 0,07;
  • La più performante, la Swisspacer (a bordo caldo), lo 0,036;
  • La schiuma strutturale 0,037.

Può sembrare un distacco minimo, ma in realtà c’è tantissima differenza in termini di risparmio e isolamento termico.

La canalina termica warm edge

Se ti imbatti spesso nel problema della condensa sui vetri, c’è solo una cosa da fare: installare una canalina a taglio termico. Abbiamo visto che esistono vari materiali e tipologie, ma nello specifico ti troverai davanti alle seguenti opzioni:

  • Warm edge, fatta in acciaio inox e rivestita in PVC. Può essere realizzata in una vasta gamma della tabella di colori RAL;
  • Swisspacer, la più innovativa realizzata interamente in carbonio;
  • Superspacer, anch’essa di nuova generazione, realizzata in una schiuma isolante e molto solida.

La funzione principale di tutti questi tipi di canalina è ovviamente la medesima, cioè tenere insieme i due vetri. Oltre a ciò però, le canaline termiche svolgono l’importante funzione di evitare l’appannamento dei vetri.

Infatti, all’interno della canalina del vetro vengono inseriti dei sali che hanno il compito di essiccare l’aria, impedendo così la condensa.

Per ricapitolare, con un infisso in vetro doppio e profili in alluminio a taglio termico, il vetro avrà una temperatura tra i 14 e i 16°, mentre un infisso con semplice canalina in alluminio non supererà i 12°.

Sicuramente una canalina termica avrà un costo di installazione superiore rispetto a quelle a taglio freddo, ma questo costo verrà abbattuto dai risparmi in bolletta e dal fatto che la vita all’interno dell’ambiente domestico migliorerà di gran lunga, perché spariranno le condense e anche le muffe probabilmente formatesi nel lungo periodo.

Se intendi sostituire gli infissi attuali e migliorare le prestazioni della tua abitazione, eliminando così il problema dell’umidità e della condensa, richiedi una consulenza e un sopralluogo ai nostri esperti.

Compila il form e richiedi una consulenza ai tecnici ALsistem Calabria.

    Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.