fbpx
serramentista durante posa in opera serramenti alluminio

La posa in opera serramenti è una fase importante del montaggio dei serramenti, che solo di recente ha ottenuto il riconoscimento che merita. In passato, infatti, la posa in opera veniva delegata a figure più o meno qualificate.

Con il tempo, invece, la posa in opera serramenti ha ottenuto sempre più importanza. Da un lato perché le persone vogliono affidare la propria casa nelle mani di professionisti. Dall’altro svolgere un lavoro fatto a regola d’arte garantisce migliori prestazioni in termini di ottimizzazione della spesa energetica.

Proprio in merito al risparmio energetico, infatti, negli ultimi anni si è accesa una luce sulla posa in opera serramenti. Ed ecco che molti serramentisti e aziende di successo hanno intrapreso il discorso della formazione dei posatori. Sebbene la certificazione della posa non sia ancora una legge statale, i tempi sono diventati maturi.

Vi spieghiamo perché.

Posa in opera serramenti in alluminio

A partire dal 2020 sono cambiate le regole per la posa in opera serramenti in alluminio. Con l’introduzione del decreto legislativo 48/2020 è diventato obbligatorio affidarsi a professionisti qualificati per posare il serramento.

Si tratta di un cambiamento che incentiva le imprese a fare meglio e premia quelle aziende che da sempre lavorano seguendo questa rotta. ALsistem Calabria, infatti, da anni si occupa della formazione dei serramentisti e dei propri partner, anche nell’ottica dei serramenti alluminio e della loro posa.

In questo caso specifico, infatti, l’alluminio presenta comportamenti caratteristici del metallo e più propriamente legati alla trasmittanza termica. Per questo motivo, per offrire le migliori performance termiche del serramento è necessario seguire delle regole specifiche per la posa in opera serramenti in alluminio. Ad esempio, è ottimale valutare e controllare sono le soglie e i relativi listelli. Così come pure la formazione di eventuali spazi vuoti da riempire per evitare che si formino camere d’aria.

Questi sono solo alcuni accorgimenti da seguire per posare correttamente un infisso. E a proposito di correttezza: esiste un documento che attesti la bontà del lavoro svolto?

Dichiarazione corretta posa in opera serramenti

La dichiarazione corretta posa in opera serramenti esiste e il suo nome è “Dichiarazione di conformità alla posa in opera dei serramenti”. Si tratta di una sorta di autocertificazione in cui il posatore attesta la correttezza del lavoro svolto. Al momento non esistono ancora delle norme obbligatorie, ma solo volontarie.

La norma UNI 11673-1 stabilisce i requisiti e i criteri di verifica della progettazione della posa. Essa stabilisce tre aspetti importanti: quali standard di qualità deve seguire la progettazione della posa in opera, dei materiali di sigillatura, come comportarsi in caso di sostituzione di serramenti pre esistenti.

Successivamente, sono state introdotte anche le parti 2 e 3 della norma (UNI 11673-2 e UNI 11673-3). Queste ultime stabiliscono quali debbano essere le competenze dei posatori e in che modo loro possono acquisire le conoscenze richieste per la posa dei serramenti.

Queste novità, correlate al nuovo d.lgs 48/2020, accelerano il processo di qualificazione dei serramentisti. Infatti, attraverso corsi professionali possono ottenere un patentino che finalmente rende il professionista un posatore certificato.

Posa in opera serramenti: i corsi Thermoposa

Per diventare posatore certificato è necessario seguire dei corsi e ottenere un patentino. Per questo motivo, ALsistem Calabria, in collaborazione con Thermoposa, ha indetto un ciclo di corsi della durata di tre giorni che si svolgeranno online.

I nuovi corsi online sono ideali per chi ha molteplici impegni e ci permette di eliminare i tempi di attesa e di spostamento. Dato il successo dei corsi di formazione che si sono svolti negli ultimi anni nella sede principale dell’azienda calabrese, i nuovi corsi per ottenere il patentino posatori rappresenta nuove opportunità e prospettive di crescita.

Lo abbiamo raccontato nel precedente articolo dedicato a corsi. Vuoi saperne di più?

Portami al patentino