fbpx
Porte in alluminio sistemi di apertura

Le porte in alluminio sono serramenti molto versatili che si adattano a molteplici contesti. Dagli uffici ai centri commerciali, dalle villette affacciate sul mare agli appartamenti delle metropoli. Le porte esterne alluminio sono le più comuni e sono desiderabili ai passanti.

Insieme all’opzione per esterni, le porte in alluminio sono vantaggiose anche per gli interni. Infatti, grazie alle sue molteplici proprietà, questo serramento resiste a lungo alla corrosione del tempo e agli urti. Inoltre, l’estetica del metallo rende le porte un vero e proprio elemento di design.

Tuttavia, la scelta delle porte alluminio e anche il tipo di apertura deve essere ben calibrata. E voi conoscete tutti i tipi di apertura delle porte?

Porte in alluminio: pivotante è sinonimo di basculante

Cosa vuol dire pivotante? Probabilmente non vi è mai capitato questo termine ed è per questo che ve lo presentiamo per primo.

In genere, le porte si aprono verso il vano che esse servono. Di solito, il verso d’apertura segue la direzione in cui una persona arriva. E, quindi, con la mano destra si apre una porta spingendola in avanti. In questo caso, si parla di porte destre, chiamate anche a spingere verso destra.

Ma cosa succede se non vogliamo che la nostra porta sia incernierata da una sola estremità? Incernieriamo la porta al centro! In questo modo, si ha un serramento simile alle finestre a bilico da cui accedere ambo i lati.

È la soluzione perfetta per tutti i tipi di spazio: dall’open space alle cabine armadio.

Porte esterne in alluminio a battente per tutti

Una soluzione molto comune tra le porte sia interne sia esterne è quella a battente. I serramenti delle porte in generale sono composti da un telaio fisso e da uno o due battenti incernierati al telaio.

Insieme al telaio spesso si utilizza anche un controtelaio, per ovviare agli eventuali problemi di fuorisquadro. Inoltre, montare l’infisso in alluminio direttamente nel cemento sarebbe impossibile, a causa dell’incompatibilità tra questo metallo e le malte cementizie e miste.

Per isolare le porte in alluminio, poi, si riempie lo spazio tra infisso e controtelaio con materiale isolante sia dal punto di vista termico che acustico.

Porte in alluminio scorrevoli: design ed eleganza

Il terzo tipo di apertura delle porte è quello scorrevole. In questo caso un’anta scorre su un binario per aprire e chiudere il vano. L’utilizzo di serramenti scorrevoli è mirabile dal punto di vista estetico, perché permette di ampliare gli spazi e ridurre l’ingombro delle cerniere.

Di solito le porte vengono fissate al binario superiore, per evitare urti e l’accumulo di polvere. Pertanto, i binari inferiori hanno il ruolo di mantenere l’anta verticale e guidarne lo scorrimento. Questa è una soluzione molto vantaggiosa, che non viene applicata soltanto per i cancelli.

Nell’ultimo caso, infatti, le porte esterne in alluminio sono troppo pesanti e necessitano di guide corredate di cuscinetti.

Porte alluminio a soffietto: per i piccoli spazi

Le porte a soffietto e a libro sono molto pratiche, perché sono facili da montare e perché riducono l’ingombro. È per questo motivo che si adattano facilmente anche ad ambienti particolarmente piccoli.

La porta a libro è costituita da un’anta che si piega su se stessa due o tre volte. Invece, quella a soffietto è sostanzialmente una porta scorrevole, dove l’anta si impacchetta su un lato della porta. In entrambi i casi si ha un binario superiore che viene protetto da un profilo scatolare. Invece, quello inferiore è un binario metallico a C.

Dopo aver parlato dei 4 più comuni tipi di apertura delle porte in alluminio per interni e per esterni non ci resta che svelarvi il quinto. Si chiama a ventola ed è un tipo di apertura che vi permette di aprire l’anta in entrambi i sensi. Una sorta di saloon in stile western.

Conoscete altri tipi di aperture? Fatecelo sapere nei commenti!