controporta interna o esterna

La controporta è un elemento capace di migliorare il look di un’abitazione e allo stesso tempo fornire una protezione aggiuntiva dall’esterno.

Questo tipo di soluzione spesso permette di risolvere alcuni problemi di una porta d’ingresso senza ricorrere alla sostituzione della stessa, soprattutto in caso di un modello blindato.

L’accoppiata porta + controporta costituisce sicuramente un pacchetto ad alte prestazioni per tenere la casa al riparo da intrusioni ed intemperie.

Scopri, in questo articolo di ALsistem Calabria, tutto quello che devi sapere sulla controporta e come abbinarla ai tuoi infissi.

Cos’è la controporta?

Si tratta di una tipologia di infisso installata a ridosso di una porta già esistente. Il suo ruolo è quello di fornire una protezione aggiuntiva, spesso migliorando l’isolamento dell’ingresso di un’abitazione o di un’attività commerciale.

La controporta si presenta come una porta a tutti gli effetti e può essere installata all’esterno dell’edificio o all’interno: in alcuni casi permette di creare un’anticamera all’ingresso sfruttando lo spazio normalmente destinato ad una soglia.

Con questa soluzione potrai:

  • Migliorare la sicurezza: spesso la porta d’ingresso di una casa non fornisce un livello adeguato di sicurezza dalle effrazioni. Installando una controporta potrai aggiungere una barriera protettiva garantendoti la massima sicurezza quando sei fuori casa;
  • Mettere al riparo l’ingresso: le porte esterne sono soggette alle intemperie e non sempre riescono a garantire il massimo isolamento, specialmente nel caso di vecchi modelli blindati. Le controporte sono la soluzione ideale per impedire l’ingresso di insetti o le infiltrazioni d’acqua in caso di pioggia torrenziale.

Per massimizzare l’efficienza puoi optare per un modello in alluminio, continua a leggere per scoprire quali sono i benefici offerti da questo materiale.

Quali sono i vantaggi delle controporte in alluminio?

Allo stesso modo delle porte in alluminio, le controporte realizzate in questa lega sono particolarmente performanti sotto diversi aspetti. Largamente utilizzato in diversi settori, l’alluminio si è rivelato un elemento estremamente versatile e capace di adattarsi ad ogni tipo di contesto.

Progettando una controporta esterna in alluminio o una controporta interna in alluminio, contribuirai a migliorare il valore della tua abitazione e allo stesso aggiungerai garantirai:

  • Isolamento termico: questa tipologia di infissi riesce a gestire con grande efficacia lo scambio di calore tra interni ed esterni garantendo ambienti freschi in estate e caldi in inverno;
  • Isolamento acustico: l’efficacia isolante si riscontra con una riduzione netta delle rumorosità in ingresso. I suoni provenienti dall’esterno vengono filtrati migliorando il comfort interno;
  • Risparmio energetico: l’isolamento termico permette di ridurre drasticamente l’energia utilizzata dagli impianti di climatizzazione. Questo ha un impatto diretto sui consumi e i costi in bolletta offrendo sia eco-sostenibilità, sia risparmio economico.

A questi si aggiunge la possibilità di personalizzare al massimo la controporta. Potrai scegliere tra un’ampia varietà di colorazioni, da tonalità opache a brillanti vernici satinate. Per i più esigenti, esistono varianti esclusive, come gli infissi in alluminio effetto legno bianco, che aggiungeranno un elegante tocco di stile al tuo appartamento.

Continua a leggere per scoprire quali sono le due tipologie principali di controporta.

Controporta all’ingresso o controporta esterna? Quali sono le differenze

Possiamo distinguere le controporte in due grandi categorie, ognuna di esse con caratteristiche e funzioni differenti. Queste tipologie si adattano a contesti differenti, quali abitazioni o attività commerciali e sono:

  • Controporta esterna: la variante più gettonata è quella installata all’esterno dell’edificio. Si tratta di una porta aggiuntiva che permette di proteggere dalle infiltrazioni d’acqua e dall’ingresso di fastidiosi insetti risultando notevolmente più efficace di una zanzariera. Si può adattare facilmente ad ogni design riuscendo a richiamare colori e finiture della porta d’ingresso;
  • Controporta interna: molto utilizzata per l’ingresso in ampi edifici, come alberghi o condomini, o piccoli locali commerciali, questa variante si trova dopo la porta principale e spesso contribuisce alla creazione di ambienti aggiuntivi, generalmente adibiti a sala d’attesa. Inoltre, la controporta all’interno accresce la sicurezza aggiungendo un’ulteriore barriera.

Entrambe queste tipologie sono accomunate dall’esigenza di garantire il massimo comfort all’edificio rendendo l’ingresso principale completamente isolato dall’esterno e dai malintenzionati.

Stai progettando una controporta per la tua casa o per il tuo negozio e non sai da dove cominciare? Contattaci e ti aiuteremo a scegliere il modello più adatto a te.

    Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.