infisso con anta a battente doppia in un bagno appena ristrutturato

Ristrutturare il bagno è un’operazione molto complessa e delicata e va effettuata con grande attenzione.

Rispetto al resto degli ambienti di una casa, il bagno ha esigenze particolari, tra cui:

  • Privacy: si tratta di una zona intima, in cui è importante sentirsi al riparo da sguardi indiscreti;
  • Resistenza all’umidità: l’intera struttura di questa stanza deve sopportare elevati livelli di umidità.

In fase di ristrutturazione, la scelta degli infissi gioca un ruolo fondamentale in quanto ti permetterà di dare al tuo bagno tutto il necessario per risultare confortevole ogni giorno dell’anno.

Scopri, in questo articolo di ALsistem Calabria, tutto quello che devi sapere sulle finestre per il bagno e quali caratteristiche dovrai tenere in considerazione.

Cosa devi sapere sugli infissi prima di ristrutturare il bagno

La prima ispezione del bagno ti permetterà di comprendere quali sono le tue reali esigenze e che opportunità offre questo ambiente dal punto di vista architettonico.

Non sei soddisfatto della posizione della tua finestra in bagno e vuoi spostarla o ridimensionarla? Sono due le discriminanti che determineranno la possibilità o meno di effettuare le modifiche:

  1. Struttura portante: effettuare opere murarie non è sempre un’operazione facile. Se hai intenzione di spostare la tua finestra dovrai assicurarti che la nuova posizione non vada ad intaccare i pilastri e che ci sia abbastanza architrave a copertura dell’infisso;
  2. Illuminazione interna: spostare o ridimensionare un serramento altera il rapporto aeroilluminante, prima di abbattere le pareti dovrai accertarti che questo valore risulti ancora a norma.

Per ristrutturare il bagno, oltre alla posizione, la dimensione della tua nuova finestra va scelta con la massima cura, continua a leggere per saperne di più.

Quali sono le dimensioni delle finestre per il bagno?

Partendo dal presupposto che il rapporto aeroilluminante è la variabile fondamentale per il corretto dimensionamento della finestra del bagno, le proporzioni di questa non discostano molto da quelle che sono le taglie standard per gli infissi domestici:

  1. Finestra media da 120 cm;
  2. Finestra alta da 200 cm.

A seconda della tipologia di infisso scelto, la larghezza può variare tra i 60 cm di una soluzione singola e i 120 cm di un modello con doppie ante a battente.

In alternativa potresti considerare l’idea di un progetto fuori misura: in questo caso dovrai incrementare il budget previsto per ristrutturare il bagno, ma avrai a tua disposizione un serramento completamente personalizzato.

Un volta stabilite le proporzioni, ti toccherà scegliere l’apertura più adatta alle tue esigenze, scoprile tutte nel prossimo paragrafo.

Quali tipologie di apertura possono avere le finestre del bagno?

Tra i vari tipi di apertura del serramento che potrai utilizzare per ristrutturare il tuo bagno, dovrai optare per una soluzione capace di fornire un adeguato arieggio senza occupare troppo spazio.

Per questo suggeriamo:

  • A battente: la classica soluzione ad una o due ante può trovare spazio senza alcun problema anche in bagno, a patto che sia adeguatamente dimensionata;
  • A vasistas: questa tipologia di apertura ti permetterà di far arieggiare il bagno aprendo solo la parte superiore della finestra;
  • Vetro scorrevole: elegante e poco ingombrante, la finestra scorrevole va necessariamente corredata di un sistema che riduca la visuale dall’esterno. Una finitura satinata sul vetro svolgerà questo compito egregiamente senza intaccare il design;
  • A fisarmonica: l’apertura ad impacchettamento ti consentirà di sfruttare al massimo lo spazio della finestra riducendo l’ingombro dell’infisso quando è aperto.

La struttura del serramento deve essere realizzata in un materiale adeguato alle esigenze del tuo bagno, continua a leggere per sapere quale opzione è la migliore.

Quali materiali scegliere per gli infissi del bagno?

Ultimo, ma non meno importante, elemento da tenere in considerazione è il materiale della finestra. Tra quelli più indicati per il bagno, troviamo l’alluminio. Ha il miglior rapporto qualità/prezzo bilanciando prestazioni e possibilità di personalizzazione.

La scelta dell’alluminio potrebbe rivelarsi vincente, in quanto ti garantirà:

  1. Isolamento termico: i profili in alluminio a taglio termico sono studiati per limitare al minimo la dispersione termica. In questo modo migliorerai il comfort interno;
  2. Resistenza alle intemperie: la capacità di durare nel tempo e non subire danni anche in caso di forti grandinate è un importante punto a favore;
  3. Bassa manutenzione: la resistenza offre anche in una netta riduzione degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Questi si traducono in un sensibile risparmio economico sui costi gestione della tua abitazione.

Questi suggerimenti ti aiuteranno a scegliere gli infissi più adatti al tuo bagno ma, se hai ancora dubbi, puoi rivolgerti agli esperti di ALsistem Calabria: contattaci per una consulenza.

    Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.