Soluzione molto in voga di recente, il bagno con finestra nella doccia ha letteralmente spaccato in due il mondo dell’interior design.

C’è chi elogia questa soluzione esaltandone pregi estetici e funzionali e chi la ritiene poco pratica e scomoda sotto molti punti di vista.

Come ogni novità, la finestra del bagno integrata nella doccia è un elemento architettonico in continua evoluzione ed è importante saperla progettare al meglio.

In questo articolo di ALsistem Calabria troverai tutte le informazioni fondamentali per la scelta del miglior materiale e dell’apertura più efficiente.

Perché scegliere un bagno con la finestra nella doccia?

La motivazione principale che porta alla scelta di questa soluzione è prettamente progettuale. Non sempre si dispone di un ampio bagno e molte abitazioni presentano ambienti stretti e poco capienti.

Quando neanche la rotazione di lavello e servizi igienici permette di posizionare l’infisso in maniera ottimale, la finestra nella doccia diventa un elemento tattico.

Ponendo il serramento all’interno della doccia avrai modo di progettare al meglio il tuo bagno guadagnando spazio extra.

Da molti ritenuta una semplice soluzione di ripiego, la finestra nella doccia può essere la scelta ideale se hai intenzione di ristrutturare il bagno. Scopri perché nel prossimo paragrafo.

Quali vantaggi offrire la finestra del bagno nella doccia?

Sfruttando la parete interna della doccia per il posizionamento del serramento darai al tuo bagno una configurazione capace di sfruttare al meglio tutto lo spazio di cui disponi.

I benefici sono diversi, tra cui:

  • Maggiore luminosità: il vano doccia beneficerà dell’apertura verso l’esterno godendo di ampia luce durante tutta la giornata;
  • Libertà progettuale: eliminando il “problema” finestra, potrai predisporre l’arredamento del tuo bagno con grande libertà accedendo a numerose soluzioni.

Il bagno con finestra nella doccia garantisce importanti vantaggi anche in termini aerazione dell’ambiente ed efficienza termica. Questi potrai ottenerli scegliendo il materiale giusto per gli infissi, scopri i nostri suggerimenti in materia nel prossimo paragrafo.

I migliori materiali per il bagno con finestra nella doccia

I serramenti delle finestre per il bagno vanno scelti con grande cura in quanto sono soggetti ad elevati livelli di umidità. Nel caso delle varianti installate nella doccia, il discorso diventa ancora più delicato poiché l’impermeabilizzazione gioca un ruolo fondamentale.

Tra i materiali più utilizzati per questa soluzione troviamo il PVC e l’alluminio. Il primo risulta più economico e offre una buona durata nel tempo, ma l’umidità estrema a cui è soggetta la finestra nella doccia lo mette a dura prova e col tempo potrebbe perdere la sua efficienza lasciando spazio a piccole infiltrazioni.

L’alluminio è la scelta più indicata in quanto garantisce:

  • Impermeabilità: i profili in alluminio a taglio termico di ultima generazione sono a prova di umidità e bloccano alla fonte ogni infiltrazione;
  • Isolamento termico: l’assenza di ponti termici renderà il tuo bagno un ambiente fresco in estate e caldo in inverno;
  • Isolamento acustico: il comfort in bagno è garantito anche dal silenzio. Gli infissi in alluminio filtrano con grande efficacia le sonorità esterne.

Il legno non è un’opzione da considerare: la continua esposizione agli schizzi della doccia può danneggiare questo materiale rendendolo marcio. In alternativa, puoi installare un infisso in alluminio effetto legno.

La finestra nella doccia va abbinata ad un sistema di apertura capace di offrire ottime performance e allo stesso un design gradevole. Nel prossimo paragrafo troverai alcune soluzioni molto interessanti.

Tipologie di apertura ed alcune idee per il bagno con finestra nella doccia

In base all’apertura scelta, potrai dare al tuo bagno un look più moderno o classico. Generalmente, per la finestra all’interno della doccia si preferiscono due tipologie:

  • A battente: la soluzione più classica e versatile. Puoi scegliere se inserire una piccola finestra in alto o una più ampia a doppio battente. Nonostante la sua praticità, questa apertura ha un ampio ingombro rendendone impossibile l’azionamento durante la doccia;
  • A vasistas: questa tipologia si adatta ad ogni contesto e permette di arieggiare il bagno aprendo solo una piccola porzione di finestra. Di contro, l’assenza di un’apertura completa rende complessa la pulizia del vetro esterno.

In base all’apertura scelta, potrai personalizzare il tuo bagno in diversi modi. Puoi sfruttare un ampio battente orizzontale creando una finestra al di sopra della doccia. In questo modo garantirai la massima privacy.

Se non disponi di grande spazio, una piccola finestra nella doccia è la soluzione più adatta a te. Per difenderti da sguardi indiscreti, puoi optare per una pellicola satinata applicata direttamente sul vetro. Questo ti permetterà di preservare l’illuminazione interna e ridurre la visibilità dall’esterno verso l’interno.

Stai progettando la finestra del tuo bagno ma hai ancora dubbi sul collocarla nella doccia o altrove? Contattaci e ti aiuteremo a scegliere la soluzione più adatta a te!

    Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.