Le porte divisorie aiutano a ridefinire gli spazi in casa, spesso riducendo al minimo le opere murarie. Sono largamente utilizzate per dividere la cucina ed il soggiorno.

Sempre più abitazioni prevedono soluzioni open space per la cucina living, ma non sempre questo tipo di stanza viene apprezzato e si ha la necessità di separare la zona pranzo da quella dedicata al salone.

Ancora prima di abbattere mura e trasformare radicalmente la planimetria di casa, potresti optare per un metodo più “light” installando una porta che farà da filtro tra i due ambienti.

In questo articolo di ALsistem Calabria scoprirai come dividere cucina e soggiorno con un’elegante porta scorrevole.

Perché dividere la cucina ed il soggiorno?

La recente moda in termini di interior design prevede grandi stanze che integrano cucina e salone, una soluzione che ricalca lo stile americano e allo stesso tempo permette di sfruttare in maniera razionale gli spazi.

Spesso, la cucina living non risulta un’idea ottimale, in quanto comporta diversi svantaggi, tra cui:

  • Odori sgradevoli in soggiorno: la cucina ha bisogno di un’areazione ottimale per lavorare al meglio, ma diversi odori sono molto difficili da contrastare. Rilassarsi sul divano potrebbe essere molto difficile quando sopraggiunge una fragranza di cipolla fresca o di frittura di pesce;
  • Zero privacy in cucina: quando si ricevono ospiti in casa, raramente si ha voglia di fare un cooking show prima di servire ogni pietanza;
  • Disordine: ognuno vive la casa a modo suo e, tra i mille impegni quotidiani, non sempre si ha il tempo di pulire e riordinare casa. La cucina è uno degli elementi più soggetti a sporcizia e una serie di piatti e padelle incrostate non sono un bel vedere quando si trovano praticamente in soggiorno;
  • Poca libertà di progettazione: la cucina da un lato, il divano e la TV. Le soluzioni per il salone con cucina difficilmente ti permettono di organizzare aree relax. Risulterebbe alquanto strano vedere una libreria accanto al frigorifero o una scrivania a ridosso del forno.

Tutti questi problemi possono essere facilmente rimossi prevedendo delle porte scorrevoli divisorie tra cucina e soggiorno. Scopri come separare questi due ambienti con gran stile nel prossimo paragrafo.

Le porte divisorie tra cucina e soggiorno: l’eleganza dei modelli scorrevoli

Anziché alzare mura e separare nettamente l’area living e la zona pranzo, una soluzione intermedia è quella di creare un filtro tra i due ambienti con una porta scorrevole.

Oltre alla funzionalità prettamente pratica, questa risulterà un elemento di gran stile e darà al tuo appartamento un tocco moderno e distintivo garantendo inoltre:

  • Visibilità: le porte scorrevoli utilizzate per dividere cucina e soggiorno possono assumere qualsiasi dimensione. Installando una porta di ampie dimensioni, potrai ricreare l’effetto open space lasciandole aperte all’occorrenza;
  • Design per ogni gusto: completamente personalizzabile in ogni aspetto, questa tipologia di porta può assumere un look minimal o virare radicalmente verso un modello dall’aspetto vintage;
  • Comfort d’utilizzo: estremamente comoda, la porta scorrevole ti permetterà di muoverti con grande facilità tra la cucina ed il salone, un requisito fondamentale per non incappare in brutti imprevisti mentre porti i piatti a tavola.

Le porte scorrevoli per dividere la cucina e il soggiorno vanno progettate con grande cura, a partire dai materiali. Continua a leggere per scoprire i nostri suggerimenti in merito.

Porte divisorie scorrevoli: l’efficienza dei profili in alluminio

In quanto a materiali, l’alluminio è il vero must per ogni tipologia di infisso. Nel caso delle pareti divisorie con porte scorrevoli, i vantaggi sono innumerevoli, a partire dalle infinite possibilità di personalizzazione tra colori e finiture.

In sempre più abitazioni le porte in alluminio sostituiscono le classiche varianti in legno, questo comporta 3 importanti benefici:

  1. Isolamento termico;
  2. Isolamento acustico;
  3. Risparmio energetico.

Tutto questo è possibile grazie alle eccellenti doti isolanti delle porte interne in alluminio, rendendole le migliori tra le soluzioni per dividere soggiorno e cucina.

Inoltre, questa tipologia di infisso si adatta alla perfezione ad ogni tipo di arredamento e si presta con grande efficacia negli ambienti moderni, quando presentano ampie vetrate. Scopri come personalizzarle nel prossimo paragrafo.

Ancora più eleganza con le porte divisorie in vetro

Dividere la cucina e il soggiorno potrebbe rivelarsi l’occasione ideale per rimodernare l’intera casa scegliendo un’elegante porta scorrevole in vetro.

Vera avanguardia di design, questo infisso darà al tuo living un incredibile effetto wow ogni volta che spalancherai le porte dando grande visibilità alla tua cucina.

Se ami l’idea del vetro ma non vuoi che i tuoi ospiti possano sbirciare mentre sei in cucina a mantecare il risotto, puoi ripristinare la privacy con:

  • Finiture opache: puoi decidere di rendere opaco il vetro applicando una semplice pellicola. Questa può essere completamente liscia o presentare una microfantasia;
  • Disegni: facilmente realizzabile sia sul vetro liscio che quello opaco, uno sticker adesivo garantirà grande stile alle tue porte scorrevoli dandoti infinite possibilità di personalizzazione.

Stai progettando una soluzione per le porte divisorie della tua cucina living? Affidati agli esperti di ALsistem Calabria. Avrai a tua disposizione un team di tecnici altamente qualificati, pronti ad assisterti in ogni momento. Contattaci per una consulenza.

    Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.