serratura porta corazzata

Le porte corazzate rappresentano un’ottima soluzione per proteggere un appartamento da spiacevoli intrusioni.

Oltre ad impedire l’accesso ai malviventi, questa tipologia di serramento preserva l’isolamento termico ed acustico, in alcuni casi offrendo un incremento delle performance rispetto ad una porta classica.

In questo articolo di ALsistem Calabria scoprirai tutto quello che devi sapere sulle porte corazzate e le principali differenze con quelle rinforzate.

Cosa sono le porte corazzate?

Sviluppate attorno alla metà degli anni 70’, le porte corazzate nascono dalla forte richiesta di sistemi antieffrazione scaturita da un crescente numero di furti domestici.

Le prime varianti si basavano su classiche strutture in legno, rinforzate con rivestimenti in lamiera mirati a proteggerle da eventuali attacchi esterni.

Con l’avanzare della tecnologia, quella che oggi definiamo “porta blindata” non viene più realizzata in legno ma vanta una costruzione completamente in ferro, sia nella porta stessa, sia nell’intero telaio.

Col termine “corazzata” si intendono quindi tutte le porte in ferro dotate di una serie di sistemi di sicurezza passivi, ma non è sbagliato definire questa tipologia di serramento anche “porta blindata”.

Oltre ai modelli blindati, spesso si fa riferimento alle porte rinforzate: cosa sono? Scoprilo nel prossimo paragrafo.

Cosa si intende per porte rinforzate?

Quando si acquista un nuovo appartamento o ci si approccia ad una ristrutturazione, spesso risulta necessario migliorare il grado di protezione della porta d’ingresso.

In diversi casi, una vecchia porta in legno o dei portoncini e porte in alluminio non riescono a garantire la giusta sicurezza.

Per ovviare a questo, si possono applicare alcune modifiche che rendono il serramento già presente una “porta rinforzata”.

Tra gli accessori più utilizzati per rendere più sicure le porte d’ingresso, troviamo:

  • Serratura triplice: rispetto ad una serratura standard, questa variante fornisce un grado di protezione aggiuntiva servendosi di rigide sbarre metalliche verticali che bloccano la porta nei lati superiori ed inferiori;
  • Serratura quintuplice: versione avanzata della triplice, prevede un’ulteriore sbarra orizzontale;
  • Spranghe: largamente utilizzate per impedire lo scasso di porte in legno, bloccano saldamente il serramento adottando blocchi laterali, fissati nella parete;
  • Lastre di rinforzo: se la struttura della porta risulta troppo fragile, si può prevedere l’installazione di una o più sbarre in lamiera.

In questo modo sarà possibile incrementare la sicurezza di un serramento più datato.

Cosa mette più al sicuro il tuo appartamento tra una porta corazzata e serramento rinforzato? Continua a leggere per saperne di più.

Porte blindate o rinforzate: quale soluzione offre la migliore protezione?

Quando un malintenzionato “attacca” la porta d’ingresso di un’abitazione, le sue attenzioni sono rivolte a due aree:

  • Serratura;
  • Cerniere.

Questi sono i classici punti deboli di ogni serramento. Mentre il primo può rendere il lavoro estremamente semplice e silenzioso per i ladri, il secondo prevede un intervento di scasso più invasivo e rumoroso.

In una porta rinforzata, la serratura può essere messa in sicurezza adottando cilindri di ultima generazione e diverse soluzioni avanzate, ma sul fronte cerniere il discorso si complica.

Le porte blindate sono sviluppate in modo da rendere molto difficile lo scasso con una progettazione mirata alla corazzatura delle cerniere stesse. Per un ladro sarà molto facile agire con un piede di porco su una porta non adeguatamente rinforzata.

Inversamente, su un modello blindato, solo un ladro esperto e dotato di numerosi attrezzi – particolarmente rumorosi – potrà fare breccia nel tuo appartamento. Il tutto a fronte di un’importante quantità di tempo.

Le porte blindate sono molto più sicure ed il grado di protezione offerto è certificato dalle classi antieffrazione.

Quali sono i prezzi di una porta a prova di effrazione? Scoprilo nel prossimo paragrafo.

Quanto costa rinforzare un vecchio serramento o installare nuove porte corazzate?

Il prezzo di un intervento di riqualificazione di una porta già esistente è influenzato da diversi fattori, primo fra tutti la tipologia di intervento che si desidera effettuare.

Gli accessori per rinforzare una porta d’ingresso hanno il seguente costo:

  1. Serrature: un modello triplice ha un costo che oscilla tra i 70 e i 120 €. Per una variante quintuplice, si può arrivare anche a 200 €;
  2. Spranghe: in base al modello scelto, il prezzo di partenza è di circa 150 €, ma esistono anche versioni più avanzate che toccano i 500 €.

Adottare soluzioni fai-da-te, come spranghe realizzate in casa – o dal fabbro di fiducia – aiutano a tagliare i costi ma, soprattutto quando si parla di sicurezza, il risparmio non è mai guadagno.

Per quanto riguarda le porte blindate, in commercio si trovano numerosi modelli, con prezzi che oscillano tra i 900 € e i 4.000 €.

Se hai acquistato un appartamento e vuoi renderlo più sicuro installando una nuova serratura per porte blindate, in questo caso l’investimento si attesta tra 400 e 800 €.

Vuoi migliorare la sicurezza del tuo appartamento? Comincia dall’ingresso! ALsistem Calabria mette a tua disposizione un’ampia gamma di porte ad altissima resistenza. Contattaci e scopri tutti i modelli disponibili.

    Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.