sistemi raso parete

I sistemi raso parete sono una delle ultime tendenze nel campo dell’interior design e riflettono perfettamente lo stile di questo tempo: minimal, ricercato, elegante, con una cura minuziosa di ogni dettaglio.

Quando si parla di raso parete o di raso muro si fa riferimento in particolar modo alle porte e alle finestre. Ma da cosa deriva il nome? Sono così chiamate perché il controtelaio in cui sono montate le fa sparire al suo interno quando vengono aperte.

Nel caso delle porte, ad esempio, niente stipiti, coprifili e cornici. Funziona sia con quelle a scomparsa che con le porte a battente, che una volta chiuse diventano un tutt’uno con la parete.

Questo effetto ‘’a scomparsa’’ è dato dal fatto che il telaio della porta o della finestra raso parete è spesso tinteggiato dello stesso colore del muro adiacente.

Come vedremo, questi sistemi hanno numerosi pregi e vantaggi, e riescono a cambiare la percezione dell’ambiente in cui vengono inseriti.

Continua a leggere per scoprire le caratteristiche dei sistemi raso parete.

Cosa si intende per sistemi raso parete?

I sistemi raso parete consentono di chiudere qualsiasi tipo di vano, sia a parete che a soffitto. L’installazione è molto veloce e facilitata dal fatto che nella maggior parte dei casi tutto viene premontato in azienda.

Questi sistemi, oltre ad essere assolutamente eleganti e di grande impatto visivo, favoriscono un aumento notevole della luminosità degli ambienti. Ciò accade grazie al minimo ingombro dei montanti e del telaio, che favorisce un aumento della luce nella stanza anche fino al 20%.

Dal punto di vista strettamente estetico, queste soluzioni permettono di giocare con i colori e creare effetti di luce e ombra. Puoi decidere infatti di tinteggiare con un unico colore parete e porte, oppure di scegliere tinte diverse e creare contrasti che conferiscano all’ambiente maggiore profondità.

I sistemi raso muro possono essere realizzati di tantissime misure, sia in larghezza che in altezza, dando così la possibilità a chi li sceglie di personalizzare ogni porta o finestra a seconda delle proprie esigenze.

È giusto specificare che montare una porta o una finestra raso parete al posto di una già esistente non è cosa da poco conto. Per questo motivo ti consigliamo di avere le idee chiare in merito già in fase di progettazione degli ambienti, quindi prima di dare inizio alla ristrutturazione.

Continua a leggere per sapere nel dettaglio le caratteristiche e le tipologie di sistemi raso parete.

Porte raso parete, cosa sono e quando installarle

Una porta raso parete è un pannello opaco o trasparente privo di stipiti, che viene montato direttamente all’interno della parete tramite un telaio. In questo modo, si creerà una continuità visiva tra la porta e la parete stessa che donerà armonia all’ambiente circostante.

La porta risulterà così mimetizzata, e l’unico elemento a ‘’spezzare’’ un po’ questo effetto sarà la maniglia.

Come abbiamo già accennato, le porte raso parete possono essere di due tipologie:

  1. Porte battenti: l’anta ruota attorno ad un asse verticale grazie a delle cerniere (naturalmente non visibili);
  2. Porte scorrevoli: scorre all’interno della parete, eliminando così ogni tipo di ostacolo.

È molto importante che questo tipo di porta venga scelto in accordo con lo stile e i colori dell’ambiente in cui viene inserita, perciò sfatiamo il mito secondo cui le porte a raso parete possono star bene ovunque.

In linea generale, puoi aver bisogno di una porta raso muro per raggiungere uno di questi scopi:

  • Creare continuità visiva;
  • Dar vita a soluzioni salvaspazio (specie quando le porte raso parete vanno a scomparsa nel cartongesso);
  • Nascondere nicchie;
  • Illuminare l’ambiente;
  • Creare decorazioni su tutta la parete, porta compresa.

Un aspetto molto importante nella scelta di queste porte è la varietà di tipologie. Nel prossimo paragrafo vedremo quali sono e quale potrebbe essere la più adatta alle tue esigenze.

Tipologie e tecnologia delle porte raso parete

Scegliere le porte giuste per la tua casa richiede tempo e attenzione. Soprattutto, qualche difficoltà potrebbe arrivare con la selezione del materiale più adatto e dei colori.

Esistono tantissime varianti per questo tipo di porta:

  • In vetro, anche colorato, per far filtrare la luce de un ambiente a un altro;
  • Impiallacciate;
  • In laminato;
  • Laccate;
  • Rivestite con carta da parati;
  • In gres o legno.

Se desideri un effetto ancora più originale, puoi pensare di rivestire in maniera diversa i due lati della porta, così da inserirla perfettamente nel contesto di entrambe le stanze in cui si trova.

In generale, anche se questo tipo di sistema consente di giocare con gli stili, le porte raso parete sono ritenute più adatte ad un ambiente arredato con uno stile contemporaneo.

Se la porta raso parete è a scomparsa ha bisogno di un controtelaio specifico, ovvero una struttura metallica che consente alla porta di ‘’scivolare’’ all’interno della parete (sia in intonaco che in cartongesso).

Questo controtelaio è composto da una cassa interna alla parete, da un binario (che consente alla porta di scorrere) e da un montante verticale di battuta, che riceve la porta quando viene chiusa.

L’effetto migliore dell porte raso parete si raggiunge con un’altezza superiore ai 2 metri, con le porte a tutta altezza e a filo soffitto.

Vediamo ora un altro tipo di sistemi raso parete, gli infissi.

Caratteristiche e vantaggi degli infissi raso parete

La finalità e il principio generale degli infissi raso parete è pressoché identico a quello delle porte. Sono caratterizzati da una linea molto minimal ed essenziale, e vengono utilizzati allo scopo di ampliare la superficie della finestra, creando continuità tra parete e telaio.

Questi infissi permettono di godere maggiormente dell’ambiente esterno e di illuminare gli spazi della casa sfruttando l’ingresso della luce naturale.

Normalmente, si sceglie di installare questi sistemi al fine di aumentare gli spazi e far scomparire i bordi delle finestre. Un aspetto molto importante, ma spesso trascurato, è l’isolamento termico.

Uno dei vantaggi di queste finestre, come abbiamo accennato, è la capacità di illuminare gli ambienti e, così facendo, aumentare gli spazi. L’assenza di cornici e la presenza di cerniere a scomparsa crea un effetto incredibile di continuità tra spazio interno ed esterno.

Avrai la sensazione di guardare un quadro appeso al muro.

Inoltre, il battente della finestra dal lato interno è complanare alla parete, dunque non rende necessario l’utilizzo di coprifili.

In molti casi, nell’installazione di queste finestre viene utilizzato il triplo vetro, che garantisce il massimo isolamento termico al pari di tanti infissi di ultima generazione.

Anche nel caso degli infissi raso parete, le tipologie e i materiali utilizzati sono vari. Continua a leggere l’articolo per conoscere quelli più utilizzati.

Finestre filomuro: tipologie e materiali

Le tipologie di infissi raso parete sono diverse e si distinguono per la configurazione e i materiali con cui vengono realizzati:

  • Ad anta a ribalta;
  • Ad anta unica;
  • Scorrevoli;
  • A nastro.

Le finestre a nastro sono principalmente utilizzate per edifici adibiti a uso ufficio.

Se intendi ridurre al minimo gli ingombri e sfruttare una visione panoramica, allora potresti optare per le finestre a vetrate scorrevoli. Il telaio diventa una guida e può essere integrato con la struttura in muratura.

Anche nel caso di vetrate molto grandi il movimento risulterà leggerissimo.

È possibile utilizzare diversi tipi di vetro, anche a doppia camera e con profili a taglio termico.

I materiali utilizzati per realizzare questo tipo di infissi sono diversi, ma quello più adoperato in assoluto è l’alluminio. Questo materiale viene scelto perché presenta diverse caratteristiche importanti come la versatilità e la durevolezza.

I serramenti realizzati in alluminio a taglio termico avranno dunque i seguenti vantaggi:

  • Isolamento termico;
  • Isolamento acustico;
  • Risparmio energetico;
  • Facilità nella manutenzione;
  • Durata nel tempo.

Inoltre, questo tipo di materiale ti consentirà di spaziare nella scelta dei colori.

Nel prossimo paragrafo vedremo in base a quale aspetto può variare il costo dei sistemi raso parete.

Sistemi filo muro, un’idea sui prezzi

Quando si parla di costi, è importante specificare che tutto dipende dal tipo di porta o infisso che si andrà a scegliere e dalle dimensioni dell’infisso. La selezione del materiale è di solito l’aspetto che fa ridurre o aumentare maggiormente la spesa. Anche la scelta di infissi fuori misura o di dimensioni standard può incidere sul totale della fattura finale.

Ad esempio, immaginando un’ipotetica scala, considerando materiale, dimensione e conformazione, la spesa potrebbe crescere in quest’ordine:

  1. Porta battente a filo parete;
  2. Porta scorrevole interna a filo parete;
  3. Porta filo parete in vetro;
  4. Porta scorrevole interna a filo parete in vetro e decorata.

Discorso identico vale per gli infissi raso parete, per i quali bisogna tener conto di altezza, larghezza, materiale, spessore del vetro.

Ricordiamo però che, soprattutto nel caso di infissi a taglio termico, si tratta di un investimento che con il tempo ci consentirà di risparmiare dal punto di vista energetico.

Compila il form e richiedi un preventivo ad ALsistem Calabria.

    Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.